Workshop LEM ROMA 2017

Ho conosciuto Umberto e Chiara ad uno degli incontri pre Innovaction-day 2017 riguardanti l’approccio al mondo startup, è stata simpatia a prima vista, socievoli, è un piacere chiacchierare con loro sia di lavoro sia di cavolate, seri e professionali, da ciò ne è nato l’invito ufficiale all’innovaction day è la conoscenza della Lean Startup Machine.

Al motto di “GET OUT OF THE OFFICE” ho partecipato al Seminario di 3 giorni dedicato all’apprendimento ed all’applicazione del metodo LEAN.

LEM lean startup machine è un metodo creato da Trevor Owners per supportare aziende corporate ad innovare investendo nelle startup, il metodo è certamente applicabile nel mondo del lavoro, ma secondo me in generale nella vita di tutti i giorni offre una visione differente a come approcciare.

Obbiettivo della 3 giorni partendo da un idea svilupparla e realizzarla creando il progetto su cui una o più startup potrebbero puntare, selezionate l’idee e formati i gruppi abbiamo iniziato a lavorare, come strumento per dettare le fasi del progetto e del lavoro si è utilizzato una Javelin board.

javelinboard

L’approccio del metodo lean è quello di partire non dalla soluzione, ma dalle necessità che la nostra idea ha su un target preciso di persone, qui interviene la javelin che ci aiuta a capire come, iniziamo con definire il target più dettagliato possibile di chi sono gli utilizzatori della nostra idea e qual è il problema, definire l’assunzione più rischiosa che questo target di persone e questo problema possa avere, definire qual è il nostro criterio di successo ( quante persone intendiamo intervistare e quante di queste confermino la nostra assunzione) a questo punto GET OUT OF THE OFFICE per partire con le interviste al target selezionato.

I risultavi vengono riportati nella javelin, devono essere condotti 5 esperimenti che alla fine ci daranno la soluzione al nostro problema o addirittura stravolgeranno le nostre idee sui problemi che effettivamente dev’essere risolto.

Terminata questa sessione di esperimenti si è passati allo sviluppo del progetto cercando di trovare la soluzione da proporre creando un brande dei pacchetti di prodotti da vendere, utilizzano la piattaforma web di javelin abbiamo creato un portale che portasse i clienti a iscriversi per ricevere più informazioni o a pre-acquistare il nostro prodotto.

L’idea che ha vinto il LEM in questa 3 giorni è partita da un idea di un problema a Roma molto sentito, quello del parcheggio …. Volete sapere qual è stata la soluzione? Ebbene AirGnG piattaforma che mette in comunicazione proprietari di spazi auto (come garage) con utenti che necessitano di un parcheggio in quella zona,  un app che permette di sub-affittare i parcheggi in centro quando questi non sono  utilizzati, con abbonamenti  settimanali o mensili o soltanto per un giorno.

Esperienza molto interessante, impegnativa e di grande stimolo

Vi presento l’inventore del metodo Trevor

Michele&Trevor

per maggior info su Lean Enterprise Machine

 

Condividi FacebooktwitterFacebooktwitter
Michele De Chirico

Informazioni su Michele De Chirico

Fervent Rotae Fervent Animi
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *