Lo sai che

Pubblicato il 30 settembre 2016 | by Gaja

0

Dopo il co-working esplode il co-living

Quante volte vi sarà capitato di viaggiare per lavoro e siete finiti a dormire in algide stanze di un hotel? Perché invece non sfruttare l’occasione di una trasferta per fare nuove conoscenze?

Nasce con questo spirito l’idea sviluppata dalla compagnia Roam che ha predisposto (e continua a farlo) una serie di lussuose ville dislocate in diverse città internazionali come Bali, Miami e Madrid da affittare stanza per stanza, con piscine, cucina, Wi-Fi e sale per eventi in comune.

Come funziona? Basta andare sul loro sito e pagare una sorta di abbonamento per il servizio, 500 dollari per una settimana e 1800 per un mese intero. La tariffa in questione dà la possibilità di alloggiare in una o più ville di Roam per l’intero periodo dell’abbonamento, previa prenotazione di una stanza.

Il servizio che fornisce è pensato appositamente per chi è spesso in giro per affari. Per questo si sta iniziando a proporre una nuova soluzione a chi è costretto ad allontanarsi dalla propria casa per un periodo lungo. La proposta in questione prevederebbe un ulteriore servizio di housekeeping per la cura di animali domestici e piante.

Forse in un futuro vivere sarà sempre meno legato al concetto di proprietà dell’immobile e sempre più flessibile, per adesso comunque accontentiamoci della possibilità di poter godere del lusso di piscine, sale per corsi di yoga e terrazze panoramiche per aperitivi condivisi.

Per vedere con i tuoi occhi di che cosa si tratta clicca quì.

 

Condividi FacebooktwitterFacebooktwitter

Tags: , , , , ,


L'Autore

Gaja

Anima canterina travestita da programmatrice informatica. Mi metto sempre in discussione e questo mi porta a voler superare i miei limiti, e le mie paure..non sempre ci riesco..anzi raramente...ma mi piace pensare di avere avuto il coraggio di provarci!



Back to Top ↑
  • Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On InstagramCheck Our Feed